EnglishItalian

Sono Ons Jabeur e Elena Rybakina le finaliste dell’edizione 2022 di Wimbledon, terzo slam della stagione. Sull’erba dell’All England Club ci sarà una prima volta perché nessuna delle due giocatrici era mai arrivata prima d’ora in una finale slam.

Jabeur, n. 2 al mondo, è reduce dalla vittoria in semifinale contro la tedesca Tatjana Maria, autentica rivelazione del torneo. La tunisina ha eliminato nell’ordine la svedese Bjorklund, la polacca Kawa, la francese Parry, la belga Mertens e la ceca Bouzkova. Una serie aperta di undici vittorie consecutive tra Wimbledon e il WTA di Berlino: nel 2022 non ha mai perso su erba. Jabeur, inoltre, è la prima africana nell’era open a raggiungere una finale slam.

Nell’edizione dei Championships senza tenniste russe e ucraine, c’è una giocatrice di origini russe in finale. Si tratta di Elena Rybakina, portacolori del Kazakistan ma nata a Mosca. La n. 23 al mondo è reduce dallo straordinario successo contro la ex n. 1 Simona Halep, piegata con un doppio 6-3. La kazaka, finora, ha perso un solo set nel torneo, contro Tomljanovic.