EnglishItalian

Gli Us Open perdono la testa di serie n. 3 nel terzo turno. Naomi Osaka, infatti, esce di scena a Flushing Meadows contro la canadese, classe 2002, Leylah Fernandez: 5-7 7-6 6-4 il punteggio finale al termine di una battaglia lunga più di due ore. Per la Fernandez è il miglior risultato in uno Slam che la proietta virtualmente al n. 52 al mondo.

Bene le altre big, su tutte Aryna Sabalenka che ha vinto la battaglia notturna contro Danielle Collins. Le due giocatrici sono scese in campo ben oltre la mezzanotte, ma la bielorussa ha impiegato solo un’ora e mezza per battere la statunitense con un doppio 6-3.

Una giornata che si era aperta con la vittoria di Simona Halep contro la kazaka Rybakina in uno dei match più attesi di giornata. Una lotta di due ore e ventitré minuti: particolarmente combattuto il primo set dove Rybakina non è riuscita a chiudere il parziale sul 5-3 quando serviva per il match. Il primo di quattro set point non sfruttati, mentre Halep è riuscita a chiudere il tie break (13-11) solo al settimo set point. La kazaka, n. 19 del tabellone, è riuscita a reagire nel secondo set, ma il terzo parziale ha sorriso ad Halep che agli ottavi affronterà Elina Svitolina.

(12) Halep (Rou) b. (19) Rybakina (Kaz) 7-6(11) 4-6 6-3
(9) Muguruza (Esp) b. (18) Azarenka (Blr) 6-4 3-6 6-2
(8) Krejcikova (Cze) b. (LL) Rakhimova (Rus) 6-4 6-2
(5) Svitolina (Ukr) b. (25) Kasatkina (Rus) 6-4 6-2

(16) Kerber (Ger) b. Stephens (Usa) 5-7 6-2 6-3
(15) Mertens (Bel) b. (20) Jabeur (Tun) 6-3 7-5
Fernandez (Can) b. (3) Osaka (Jpn) 5-7 7-6(2) 6-4
(2) Sabalenka (Blr) b. (26) Collins (Usa) 6-3 6-3