EnglishItalian

MEDVEDEV FACILE – Il primo favorito del torneo Daniil Medvedev ha sconfitto facilmente James Duckworth per 6-2 6-4; l’australiano, che aveva eliminato Jannik Sinner al turno precedente, non riesce quindi a migliorare gli ottavi raggiunti qui e a Miami come miglior risultato 1000 in carriera. Medvedev ha dominato il primo set, perdendo appena cinque punti alla battuta e breakkando sul 2-2 e sul 4-2. Nel secondo sembrava poter chiudere altrettando rapidamente, ma al momento di servire per il match sul 5-2 ha avuto un momento di esitazione e ha concesso l’unica palla break dell’incontro, permettendo all’avversario di riavvicinarsi prima di tenere a 30 nel turno successivo e chiudere con il decimo ace.

Il N.2 ATP ha chiuso l’84 percento di punti vinti con la prima, quasi doppiando Duckworth negli scambi brevi per 46-24. Questo il suo commento post-match: “Ho colpito benissimo, tutto quello che volevo fare ha funzionato. Ho solo perso un po’ di concentrazione alla fine, mentre lui ha iniziato a giocare molto meglio, com’è normale che sia – tutti alzano il proprio livello quando hanno le spalle al muro. […] Non è sempre facile sentirsi così bene prima di un match: è in questo che i Big Three sono diversi, perché riescono a vincere le partite anche quando non sono al meglio”.