EnglishItalian

PALERMO 17 LUGLIO 2022 – Dopo il sorprendente successo nel primo turno di qualificazione contro Gabriela Lee (n. 147 del ranking), la 19enne tennista azzurra, Matilde Paoletti (943), completa il capolavoro entrando nel tabellone principale grazie al successo – nel secondo e decisivo turno – contro la russa Anastasia Tikhonova (182) battuta in 2 set con il punteggio di 6-3 6-4.
Diventano, quindi, 7 le tenniste azzurre nel Main Draw dei 33^ Palermo Ladies Open: Martina Trevisan, Jasmine Paolini e Lucia Bronzetti; le Wild Card Elisabetta Cocciaretto, Sara Errani e Lucrezia Stefanini, alle quali si aggiunge la Paoletti (che aveva beneficiato di una WC dalla Federazione per partecipare alle qualificazioni) che domani alle 17.30 disputerà la sua prima partita nel tabellone principale di un torneo WTA affrontando sul campo 6 la francese, Oceane Dodin (78 al mondo)
“In questi anni ho giocato poco, ma ora sto bene, sto giocando e sono molto contenta di essere in tabellone – ha detto la Paoletti – è un onore poterlo fare con tante altre italiane. Devo ringraziare la Federazione per la Wild Card e sono contenta di averla onorata. Hanno creduto in me anche quando ero molto indietro in classifica. A Palermo il livello è altissimo. Il mio obiettivo sarà sempre fare il mio gioco”.
Si sono qualificate anche Rebeka Masarova, Maria Bassols Ribeira, Leolia Jeanjean, Elina Avanesyan e la statunitense, Asia Muhammad (senza giocare per il ritiro a causa di un problema fisico della connazionale Louisa Chirico).
Il programma di partite del tabellone principale prenderà il via domani alle 16 sul campo centrale con il match tra la 29enne rumena Ana Bogdan (108 del ranking) e la quarta testa di serie, la 25enne spagnola Sara Sorribes Tormo (n. 43, reduce dai quarti di finale a Losanna). A seguire scenderà in campo, sempre sul centrale, la testa di serie n. 6, la rumena Irina Begu contro la Bassols Ribera, quindi, sarà la volta della cinese Shuai Zhang, testa di serie n. 3, semifinalista un anno fa Palermo e vincitrice nel febbraio scorso del torneo di Lione, che affronterà la spagnola Rebeka Masarova. Chiuderà il programma il match tra Jasmine Paolini (64) e la slovacca, Anna Karolina Schmiedlova (n. 76 al mondo).
Hanno dato forfait la croata Petra Martic (per un infortunio alla caviglia accusato nella finale vinta al WTA 250 di Losanna) e la tedesca, Laura Siegmund (per un problema personale). In tabellone entrano, quindi 2 lucky loser: l’australiana, Jaime Fourlis e l’austriaca, Julia Grabher.
A guidare il seeding è Martina Trevisan, n. 26 del ranking. “Non sono abituata a essere la testa di serie n. 1, ma è molto bello – ha detto la tennista azzurra, n. 26 del ranking – ho maggiori responsabilità e forse cercheranno tutte di dare il meglio contro di me. Bisogna vedere partita dopo partita, senza stare a osservare numeri. Le italiane? Ognuna di noi, quando arriva in un torneo, lo fa per il titolo. Giocare in Italia è bello, ti senti a casa”. E si sente a casa anche Elisabetta Cocciaretto, già, proiettata al derby del primo turno con Sara Errani.
“Sono contenta di tornare – svelato la Cocciaretto – Palermo per me è un posto speciale, sono cresciuta vedendo questo torneo. Ma sono anche contenta per il mio momento, perché sto finalmente trovando continuità nel mio percorso. Il match con la Errani? E’ sempre stata un idolo. La sua grinta, la sua tenacia, la sua determinazione sono sempre state un esempio. Poi abbiamo un ottimo rapporto, le ho anche chiesto consigli su come migliorare”.
TORNEO DI DOPPIO – Sono andate alle azzurre anche le 2 Wild Card del torneo di doppio dei 33^ Palermo Ladies Open. Gli “inviti” sono stati assegnati alla coppia Pigato-Stefanini (che affronterà al primo turno domani alle ore 18, sul campo 2 Gamiz-Vedder) e Cocciaretto-Rosatello (giocheranno con la esta di serie n. 2 Danilina-Kalashnikova).
Il seeding è guidato dalla coppia formata dalla cinese Alexa Guarachi e dalla statunitense Asia Muhammad, rispettivamente n. 28 e n. 39 del ranking che esordiranno domani pomeriggio sul campo 5 contro Dzalamidze-Tikhonova. (nr)