EnglishItalian

Sono Naomi Osaka e Iga Swiatek le finaliste del WTA 1000 di Miami. Una sfida tra due amiche che si ritroveranno contro quasi tre anni dopo la prima e unica volta, quando sul cemento di Toronto vinse Osaka dopo una lotta di quasi due ore. Rispetto a quel 9 agosto 2019, però, tanto è cambiato per entrambe.

Swiatek sta vivendo il miglior momento della sua carriera, ha conquistato la prima posizione del ranking WTA ed è reduce da sedici vittorie consecutive, la striscia di successi più lunga dalle 23 vittorie di Osaka tra gli US Open 2020 e Miami 2021. L’apice per la giapponese, ex n. 1 al mondo, che oggi ha ritrovato una finale che le mancava dagli Australian Open 2021. Osaka, grazie all’ottimo Miami Open, ha già riconquistato 41 posizioni del ranking WTA, salendo dalla 77^ alla 36^ posizione.

I risultati delle semifinali

Osaka ha impiegato più di due ore per battere in semifinale la svizzera Belinda Bencic, testa di serie n. 22 del tabellone: 6-4 3-6 4-6 il punteggio finale. Per l’ottava partita consecutiva, invece, Swiatek ha vinto senza perdere set: 6-2 7-5 in un’ora e cinquanta minuti contro la statunitense Jessica Pegula. La polacca è la quinta tennista nella storia che riesce a raggiungere le finali di Miami e Indian Wells nella prima stagione prima dei 21 anni. Le altre? Monica Seles, Serena Williams, Martina Hingis e Maria Sharapova.