EnglishItalian

La favola di Lucia Bronzetti al WTA 1000 di Miami prosegue. La tennista azzurra, che lo scorso anno ha centrato i quarti di finale ai Palermo Ladies Open, si è qualificata al terzo turno del prestigioso torneo statunitense dopo essere entrata nel main draw come lucky loser. Bronzetti doveva affrontare Camila Giorgi in un derby italiano inedito, ma la n. 1 azzurra ha dato forfait a causa di un problema al polso.

Giorgi, essendo testa di serie e avendo usufruito di un bye al primo turno, è stata sostituita dalla lucky loser svizzera Stefanie Voegele, n. 140 al mondo. Bronzetti non ha avuto difficoltà e ha vinto con il punteggio di 6-2 6-1 in un’ora e ventuno minuti di gioco. Una prestazione solida della tennista romagnola che ha chiuso l’incontro senza mai perdere il servizio, vincendo più del 70% dei punti con la battuta.

Adesso c’è Kalinskaya

La top 100 è ormai certa per Bronzetti che da lunedì sarà tra le prime 100 giocatrici al mondo. L’azzurra, in proiezione, si trova alla posizione numero 90 del ranking WTA. Un traguardo incredibile per una tennista che appena un anno fa giocava soltanto tornei ITF e navigava attorno alla posizione 300.

Bronzetti al terzo turno sfiderà la russa Anna Kalinskaya, numero 84 del ranking WTA, proveniente dalle qualificazioni e reduce dalla vittoria contro Karolina Pliskova, testa di serie numero 6 del tabellone. Sarà il primo confronto tra Bronzetti e Kalinskaya: chi vincerà affronterà una tra Siniakova e Saville.