EnglishItalian

PALERMO 14 LUGLIO – Si alza ufficialmente il sipario sui 32^ Palermo Ladies Open, Torneo del circuito WTA, in programma dal 17 al 25 luglio prossimi al Country Time Club. Il presidente del Circolo, Giorgio Cammarata, ed il direttore del Torneo, Oliviero Palma, hanno ufficializzato questa mattina le Wild Card nel corso di una conferenza stampa.

“Quelle del tabellone principale sono state assegnate alle italiane Lucia Bronzetti, Nuria Brancaccio, Lucrezia Stefanini ed alla cinese Shuai Zhang che non aveva fatto in tempo ad iscriversi – hanno spiegato Cammarata e Palma – gli inviti per il tabellone di qualificazioni sono andati a Dalila Spiteri, migliore siciliana in classifica che si allena tra l’altro al Country, ed a Lisa Pigato, mentre per il doppio alla coppia Matilde Paoletti-Lisa Pigato. Le scelte delle azzurre sono state fatte in pieno accordo con la Federazione”.

Shuai Zhang, 32 anni, n. 60 della classifica (era 37 fino alla scorsa settimana), vanta un best ranking da n. 23 al mondo oltre a 2 titoli WTA. Lucia Bronzetti, 22 anni, dopo avere raggiunto questa settimana il suo best ranking (241 della classifica) ha superato qualificazioni e ieri il primo turno del tabellone principale a Losanna (WTA 250). Nuria Brancaccio, 452 del ranking, 21 anni compiuti lo scorso 24 giugno, ha debuttato in un torneo WTA agli Internazionali di Roma (grazie ad una Wild Card) dove è stata sconfitta al primo turno delle qualificazioni, mentre Lucrezia Stefanini, 280 della classifica, ha vinto in carriera 3 titoli ITF.

Le prime giocatrici sono attese, già, domani al Country. Le partite del tabellone di qualificazione avranno inizio sabato alle ore 16 per concludersi il giorno dopo, mentre da lunedì 19 sono in programma i match del tabellone principale.

Andati esauriti gli abbonamenti, rimangono a disposizione degli appassionati soltanto una ventina di biglietti al giorno. “Il Torneo ha una tale credibilità che gli abbonamenti vengono acquistati a scatola chiusa – ha sottolineato il Presidente del Country, Giorgio Cammarata – gli appassionati comprano i tagliandi ancor prima di conoscere le giocatrici che scenderanno in campo”.

TELEVISIONI – Così come lo scorso anno, anche le partite del tabellone principale dei 32^ Palermo Ladies Open saranno trasmesse in diretta da RAI e Supertennis. A commentare i match sulla televisione di Stato saranno il giornalista, Marco Fiocchetti, e l’ex azzurro di Coppa Davis, Paolino Canè.

PREVENZIONE E SICUREZZA –  Anche quest’anno, il Circolo si è affidato al Policlinico Universitario di Palermo per mettere in sicurezza il torneo. A coordinare tutte le attività di controllo e prevenzione dai contagi, è il professore Nicola Scichilone, direttore dell’Unità operativa complessa di Pneumologia del Policlinico e professore ordinario delle malattie dell’apparato respiratorio dell’Università di Palermo. La struttura può, inoltre, contare sull’esperienza di Francesco Vitale, professore ordinario di igiene generale ed applicata all’Università di Palermo.

“All’arrivo in città tutte le giocatrici dovranno sottoporsi obbligatoriamente in albergo al tampone molecolare – ha spiegato Scichilone – in attesa dell’esito, potranno, comunque allenarsi se, contemporaneamente al molecolare, avranno fatto un antigenico rapido con risultato, chiaramente, negativo. La ‘regola’ del tampone molecolare prima dell’inizio del torneo, vale per tutti coloro i quali scenderanno in campo, a qualsiasi titolo, ma anche per tutto il personale dell’organizzazione. La differenza sta poi nel prosieguo del torneo: chi è vaccinato con doppia dose potrà  evitare di ripetere il test, a meno di comparsa di sintomi, mentre i non vaccinati dovranno sottoporsi a tampone molecolare ogni due giorni”.

Regole chiare che servono a dare sicurezza alle giocatrici ed a tutto l’ambiente. Regole in vigore anche per il pubblico: così come stabilito dal Governo italiano potranno avere accesso alle tribune del campo centrale, solo il 25% degli spettatori dell’intera capienza dell’impianto. Si potrà togliere la mascherina, una volta seduti al proprio posto, garantendo la distanza di sicurezza. 

ARBITRI – Saranno sette quest’anno i giudici di sedia: Lara Morgane (Fra), Pablo Rodrigues (Spa), Alessandro Germani( Ita), Ettore Russo (Ita), Andrea Mangione (Ita), Martina Baldi (Ita) e Marta Maccioni (Ita). A capo dell’intera squadra arbitrale dei 32^ Palermo Ladies Open ci saranno Massimo Morelli ed Anna Durante. I giudici di linea, come nell’edizione 2020, saranno 35, tutti siciliani. 

RACCATTAPALLE – Da quasi due mesi il gruppo dei raccattapalle si allena agli ordini del maestro Fabrizio Ferrera. Quest’anno i ragazzi e le ragazze saranno over 14, a differenza dell’edizione 2020, quando erano tutti maggiorenni. Vi saranno sei raccattapalle sul campo centrale e quattro ciascuno sugli altri campi. In tutto una squadra composta da trenta giovani. “Trovare ragazzi over 14 è stato più semplice – spiega Fabrizio Ferrera – Il corso è fondamentale per arrivare preparati e mettere i ragazzi nelle condizioni di non sbagliare. Finora tutti sono rimasti soddisfatti”.

LE WILD CARD DEL TABELLONE PRINCIPALE

Shuai ZHANG

Classe 1989, numero 60 al mondo ma con un best ranking da numero 23, la cinese giocherà per la prima volta al Country Time Club. In bacheca vanta due titoli WTA (Guangzhou 2013 e 2017), due WTA 125 e 21 titoli ITF. Lo scorso 13 giugno ha giocato la sua prima finale nel 2021, perdendo contro la britannica Johanna Konta nel torneo di Nottingham su erba. Ottima doppista, nel 2019 ha vinto gli Australian Open in coppia con Samantha Stosur. 

Lucia BRONZETTI

Classe 1998, originaria di Rimini, in stagione ha vinto due tornei ITF da 15.000 dollari a Sharm El Sheikh (Egitto) e Le Havre (Francia). Bronzetti ha giocato in tutto 5 finali ITF nel 2021. Ha anche raggiunto la finale del torneo da 60.000 dollari di Bellinzona (Svizzera), ad aprile, partendo dalle qualificazioni. Attualmente numero 241 al mondo, si tratta del suo best ranking. È reduce dalla prima vittoria in un torneo del circuito WTA: ieri l’azzurra, nel 250 di Losanna (Svizzera), ha battuto la svizzera Tess Sugnaux con il punteggio di 6-0 6-1. Una vittoria che le consentirà di migliorare il suo best ranking. A Palermo, dove scenderà in campo per la prima volta, giocherà il suo secondo torneo WTA in carriera.

Nuria BRANCACCIO

Classe 2000, di origini campane (è la sorella di Raul, n. 331 del ranking ATP) giocherà per la prima volta nel Main Draw di un torneo WTA. Attualmente è la numero 452 al mondo, appena una posizione sotto al suo best ranking in carriera. In bacheca vanta un titolo ITF vinto quest’anno nel 15.000 dollari di Antalia, in Turchia, su terra rossa. Un 2021 finora ricco di soddisfazioni per Brancaccio che per cinque volte ha raggiunto la finale di un torneo ITF tra cui il 25.000 dollari di Grado lo scorso 6 giugno.

Lucrezia STEFANINI 

Classe 1998, nata a Carmignano in provincia di Prato, quest’anno è entrata per la prima volta nella top 300 grazie alla vittoria nel torneo ITF da 25.000 dollari di Salinas, in Ecuador, dopo i titoli da 15.000 dollari conquistati nel 2019 a Monastir e 2017 ad Hammamet. Stefanini ha già fatto il suo debutto in un torneo WTA a gennaio 2021 quando è riuscita a entrare nel tabellone principale del WTA 500 di Abu Dhabi partendo dalle qualificazioni, prima di perdere contro la n. 19 al mondo Elena Rybakina.

LE WILD CARD DEL TABELLONE DI QUALIFICAZIONE

Dalila SPITERI

Classe 1997, la tennista licatese giocherà il torneo del Country Time Club (circolo dove si allena) per il terzo anno consecutivo. Spiteri è reduce da un ottimo semestre che le ha consentito di risalire in classifica fino alla posizione n. 499 al mondo, vicina al suo best ranking (n. 456). 

Lisa PIGATO

Classe 2003, originaria di Bergamo, quest’anno il suo nome è balzato agli onori della cronaca per l’exploit al WTA di Parma dove è riuscita a eliminare Leonie Kung e Liudmila Samsonova nelle qualificazioni, affrontando così Serena Williams, da sempre suo punto di riferimento. Nel 2020 ha vinto il torneo di doppio junior al Roland Garros in coppia con Eleonora Alvisi. Attualmente è numero 489 al mondo, suo best ranking in carriera.

WILD CARD TORNEO DI DOPPIO

Matile PAOLETTI

Torna sui campi del Country la giovane classe 2003 che lo scorso anno disputò le qualificazioni, perdendo al primo turno contro la testa di serie n. 1 Varvara Gracheva. Paoletti à reduce dai quarti di finale nel torneo junior di Wimbledon dove è stata eliminata dalla tedesca Nastasja Schunk.