EnglishItalian

L’AZZURRA SI E’ AGGIUDICATA IL DERBY CON LA PAOLINI, MENTRE LA RUMENA HA SUPERATO IN 3 SET LA BEGU

PALERMO 23 LUGLIO 2022 – C’è voluta un’altra maratona notturna terminata all’1 e 40 per conoscere l’avversaria di Lucia Bronzetti nella finale dei 33^ Palermo ladies Open. Ad affrontare la tennista azzurra sarà Irina Camelia Begu che ha avuto la meglio nella seconda semifinale sulla spagnola, Sara Sorribes Tormo.  

BRONZETTI – Nove anni dopo Roberta Vinci, un’altra italiana giocherà la finale dei Palermo Ladies Open. L’impresa porta la firma di Lucia Bronzetti, n. 78 del ranking. Il successo in 3 set (0-6 6-3 6-3) nel rocambolesco derby con Jasmine Paolini, ha consentito all’azzurra di centrare la prima finale in carriera ed il nuovo best ranking (59 in caso di successo oppure, se dovesse perdere con la Begu nell’atto conclusivo del torneo, sarebbe 65). “Se mi avessero detto ad inizio settimana che sarei arrivata in finale, non ci avrei creduto nemmeno un po’ – ha detto a fine match Lucia Bronzetti – ho, invece, l’opportunità, di giocarmi la mia prima finale in carriera. Dedico questo risultato alla mia famiglia che ha fatto tantissimi sacrifici per supportarmi. Sono qui con me mio padre e mio fratello, mentre mamma rimasta a casa. Una dedica particolare la merita mio nonno Italo al quale sono legatissimo”.

Tanta, tantissima amarezza, invece, per Jasmine Paolini che dopo il primo set (vinto 6-0) sembrava avviata ad un facile successo. “Nel primo set ho giocato un tennis perfetto, poi ho commesso qualche errore di troppo – ha detto in conferenza stampa la 25enne tennista di Castelnuovo di Garfagnana – non mi aspettavo, però, che la partita finisse così, senza riuscire a imporre il mio gioco. Nel terzo set ho avuto delle chance e non le ho colte, queste cose, in una semifinale WTA si pagano”.

BEGU – La seconda finalista del torneo è Irina Camelia Begu che in 3 ore e 12 minuti (la nona partita più lunga dell’anno) ha vinto in rimonta per 3-6 6-3 6-4 contro la spagnola, Sara Sorribes Tormo. La tennista rumena ha una lunga storia con il torneo di Palermo: aveva raggiunto i quarti di finale nel 2011 e l’anno successivo era stata eliminata in semifinale da Sara Errani. Per la 31enne Begu, vincitrice di 4 titoli in carriera, è la seconda finale negli ultimi 5 anni. La precedente, nel 2021 quando a Cleveland fu sconfitta da Anett Kontaveit. “Cosa provo? E’ una grande sensazione e non ho ancora realizzato perché sono molto stanca – ha detto la rumena a fine match – è difficile a quest’ora della notte trovare le parole giuste. Nel primo set non è stato facile, poi ho trovato il modo di entrare in partita. Bronzetti? Sicuramente avrà i tifosi dalla sua parte, ma ho l’esperienza per affrontare questo tipo di partite”.

IL PROGRAMMA DI DOMENICA –Sarà la finale del torneo di doppio tra le coppie Anshba-Udvardy e Bondar-Zimmerman ad aprire il programma delle partite domani alle ore 18. Alle 20 è, invece, in programma la finale del singolare tra l’azzurra Lucia Bronzetti e la rumena Irina Camelia Begu. I tagliandi per assistere alle 2 partite possono essere acquistati sul circuito Vivaticket oppure alla biglietteria del Country Time club di Palermo in viale dell’Olimpo n. 3. (nr)